Fuorisalone 2017: Design Hostel/A letto con il Design

Milan Design Week 2017: Design Hostel/A letto con il Design

Nasce in Bovisa il Design Hostel temporaneo che fonde accoglienza ed esposizione

 A letto con il DESIGN – Design Hostel è un ostello temporaneo destinato alla creatività con 40 camere pop-up per esporre e far vivere insieme i designer e le loro creazioni: un luogo in cui la vita quotidiana dei progettisti si mischia alle esposizioni per mostrare al pubblico come la condivisione può dare forma compiuta alla creatività. L’ostello prenderà vita dall’1 al 10 aprile in Bovisa all’interno di un’ex fabbrica che oggi ospita MakersHub (via Cosenz 44/4) e sarà animato, tutti i giorni dalle 10.30 alle 00.30 con ingresso libero, da 40 designer internazionali tra performance, installazioni, incontri ed eventi serali.

L’iniziativa è organizzata da MakersHub e IDEAS Bit Factory con la collaborazione di POLI.design, della Scuola di Design e del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano. L’opening night per il pubblico è prevista per domenica 2 aprile a partire dalle ore 21. 

Il progetto “A letto con il DESIGN” vede trasformare nel cuore del distretto dell’innovazione milanese 1200 mq di una vecchia fabbrica verticale, da poco diventata il makerspace più grande d’Italia (MakersHub + IDEAS Bit Factory), in un nuovo modello di ospitalità: 40 camere temporanee in cui i progettisti, selezionati attraverso una call internazionale, vivono con le loro opere. Per l’intera durata della Design Week, lo spazio si dispiegherà come un inedito ostello ibrido, a metà tra il concetto di casa temporanea e quello di fabbrica abitabile. “Sarà un luogo in cui la vita quotidiana dei designer si mescolerà all’esposizione, come se in mostra fossero non solo le creazioni ma anche spaccati di vita dei creatori – spiega Davide Crippa, curatore di A letto con il DESIGN – Una dimensione ibrida che viene ripresa anche dalla coesistenza di macchinari analogici e digitali utilizzati per le installazioni. Ogni designer ospite della struttura potrà personalizzare il suo alloggio a tempo con le sue produzioni, che diventeranno parte integrante della mostra collettiva.” L’allestimento dell’ostello sarà opera degli studenti e di alcuni docenti del Politecnico di Milano che utilizzeranno le attrezzature del makerspace.

Anticipazioni
Decorazioni realizzate con antiche macchine tipografiche a caratteri mobili e cliché saranno protagoniste dell’arredamento negli spazi comuni dell’ostello per rievocare le suggestioni dell’era analogica. Contestualmente, le installazioni esposte saranno caratterizzate dall’innovazione tecnologica e dall’approccio interattivo. Tra le opere fruibili spiccano: Ephemeral, un video-mapping che sfrutta i tessuti e le trasparenze per dialogare con i gesti umani, a cura di Cyberfreak Creative Studio; M@is 2.0, installazione dal retrogusto futurista che sfrutta lo scoppiettio dei pop-corn per creare composizioni sonore imprevedibili; Square Sound, un’opera ludica che, facendo giocare a dadi il pubblico, legge le combinazioni numeriche uscite per mixare in tempo reale i suoni di molteplici strumenti e dare così vita a musiche sempre diverse. In mostra anche Canestra di Paolo Deganello, un oggetto ispirato alla celebre opera di Caravaggio che fonde le nuove logiche della stampa 3D e interventi pittorici manuali e la collezione di ventagli Be Fan, realizzata in digital fabrication da Ideas Bit Factory per “darsi delle arie”. Per richiamare e omaggiare un tema di attualità come la virtuosa economia circolare, saranno presenti anche gli oggetti di recycled stones, realtà impegnata nel rigenerare scarti produttivi per dare loro nuova vita e nuove funzioni.

In mostra anche le opere di: Davide Crippa Ghigos, Francesco Zurlo, Paolo Deganello, Giuliano Simonelli, Luisa Maria Virginia Collina, Silvia Piardi, Alessandro Guerriero, recycled stones, Cyberfreak, Matthew Broussard, Alessandro Zambelli, Lorenzo Damiani, Elena Salmistraro, Alessandro Marelli, Alberto Biagetti, Brian Sironi, JoeVelluto (JVLT), GUMDESIGN, Sovrappensiero, CTRLZAK Art & Design Studio.

Tra le attività notturne in programma Design Hostel prevede una serie di particolari appuntamenti aperti al pubblico, come dj set in pigiama, battaglie coi cuscini e spaghettate di mezzanotte.

L’iniziativa non si limita a voler proporre un nuovo modello di ospitalità e di condivisione delle esperienze con il pubblico – conclude Crippa – ma ha anche un obiettivo più ampio e a lungo termine: rilanciare con questo primo passo la zona di Bovisa come nuovo polo di attività innovative in occasione della Design Week. Un distretto che è già terreno fertile per l’innovazione, la sperimentazione e le arti visive, come dimostra la presenza delle scuole di design del Politecnico e di PoliHub, tra i più importanti incubatori di start-up sul territorio nazionale.”

Tutte le informazioni sulle iniziative e sugli eventi di A letto con il Design – Design Hostel saranno reperibili sul sito www.designhostel.it 

Press Office | “A letto con il DESIGN – Design Hostel” | press@designhostel.it

Lorenzo Foti | foti.lorenzo@gmail.com | +39 347 5220486
Greta La Rocca | greta@gretalarocca.com | +39 333 3191963
Roberta Melasecca | roberta.melasecca@gmail.com  | +39 349 4945612

 

Autore dell'articolo: Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *